STORIA DELLE DUE SICILIE

di Nicola Corcia (1802-1892)

Questo fiume, ora detto Trigno, prima d'irrigare la regione frentana, attraversa buona parte del Sannio, poiché nasce da due sorgenti nel monte di Capracotta, e bagna correndo all'est il distretto d'Isernia, dove s'ingrossa colle acque di sei altri piccoli fiumi. Prima di entrare nel distretto di Vasto volgesi al sud presso Montenegro, per dirigersi di bel nuovo all’est insino alla foce nel territorio di S. Salvo, fra Termoli e Vasto, dopo il corso di circa 35 miglia. Insino al Medioevo imboccavasi nel mare con più rivi, di cui il più grande riteneva nel X secolo il nome di Trinia maggiore, che formar doveva un bacino capace di molti navili. Perciò Plinio lo distinse coll'aggiunta di portuoso; ma non è più tale oggidì pe' naturali sconvolgimenti sopravvenuti alla spiaggia, dove mette foce.

  • N. Corcia, Storia delle Due Sicilie, dall'antichità più remota al 1789, libro I, Virgilio, Napoli 1843, p. 198.

© 2014-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***