DANIELE DA CAPRACOTTA

(Capracotta, XII sec. - Foggia, XIII sec.)

Primo ministro della Provincia di S. Angelo

F. Pasquale da Castelluccio laico, huomo di maravigliosa patienza, poiche quasi tutto il tempo della vita sua stette nel letto stroppiato da una Sciatica, non si potendo movere da se; nella qual pena non solo essercitò la virtù della patienza; ma ancora dell'oratione. Dicesi, ch'à questo devoto Religioso apparve Frà Danielo da Crapocata, primo di questa Provincia Provinciale, e gli rivelò la sua salute. Et è sepolto nel Convento di Marona.

  • M. da Lisbona, Delle croniche de' Frati minori del Serafico Padre S. Francesco, vol.III, libro IX, Bordoni e Locarni, Milano 1605, p. 520.

Vi è una certa tradizione, e forse lo stesso F. Pasquale rivelò al suo Confessore, che se gli fosse presentato, come vivente Fra Daniello di Capracotta, primo di questa Provincia Ministro Provinciale, già da tanti anni defunto, da cui gli fosse stata accettata la sua salvezza; siccome riferisce Marco da Lisbona.

  • S. da Montesarchio, Cronistoria della riformata Provincia di S. Angiolo in Puglia, Mosca, Napoli 1732, p. 32.

Se vere, le notizie, secondo cui «nel Capitolo Generale del 1230, la Provincia di Puglia fu scissa in due circoscrizioni: Provincia Apuliæ, che un secolo più tardi sarà ribattezzata in Provincia di San Nicola, e Provincia Sancti Angeli, in onore di San Michele Arcangelo, che comprendeva i conventi della Capitanata e del Molise; [e che] primo ministro di questa nuova Provincia Religiosa fu un frate molisano: fra Daniele da Capracotta», permetterebbero di ipotizzare che il movimento francescano, sin dalla fase della iniziale forma della fraternitas laicale, trovò diffusione sull'intero territorio molisano.

  • F. Bozza, L'antistoria dell'area del Medio Biferno, Homeless Book, Faenza 2014.

© 2015-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***