GAETANO CHIAROMONTE

(Salerno, 19 marzo 1872 - Napoli, 7 novembre 1962)

Pittore e scultore

Mentre, dopo aver già raccolto i necessari fondi, si comincia ad allestire il grande monumento, che fra qualche anno sorgerà in Napoli alla memoria di Emanuele Gianturco, quale tributo di riconoscenza della metropoli meridionale verso il suo illustre figliuolo adottivo, la piccola città di Capracotta, nel Molise, inaugurerà, fra breve, un busto e lui dedicato, opera egregia dello scultore Chiaromonte. Vivo tuttora è il rimpianto per la immatura fine del Gianturco, che, già parecchie volte ministro in differenti dicasteri, all'Istruzione, alla Giustizia, ai Lavori Pubblici, era certo designato ad occupare la più alta carica ufficale del Regno d'Italia. La figura di quest'uomo fu davvero eccezionale. Erano in lui riunite le facoltà più diverse, tutte cementate da una genialità simpatica e smagliante: ed egli fu giurista insigne, professore adorato dai discepoli, oratore insuperabile, musicista elettissimo. Più che del secolo nostro, sempre più proclive alla così detta specializzazione delle carriere, egli poteva chiamarsi un figlio del Secolo di Leonardo, per la versatilità singolare dell'ingegno. Di esso restano, dopcumenti imperituri, i volumi giuridici, i discorsi parlamentari e le non poche composizioni musicali che il Gianturco - già allievo del Conservatorio di musica di Napoli - componeva, nella quiete della sua famiglia adorata, fra una battaglia parlamentare e l'altra.

  • Cronaca fotografica, in Ars et Labor, LXV:12, Ricordi, Milano, dicembre 1910, p. 952.

© 2014-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***