NICOLA TRUDI

(Campobasso, 21 luglio 1811 - Caserta, 3 ottobre 1884)

Matematico e professore dell'Università di Napoli

Intanto questa volta, che ci abbiamo proposto di ridurre la presente opera sulle curve coniche ad un segno da non lasciar cosa alcuna a desiderare per l'indipendenza geometrica, impegnatosi in questo difficile, ed arduo sentiero il nostro Nicola Trudi, sembraci esservi riescito per tal modo, che non solo possa il presente capitolo delle osculazioni stare a fronte di qualunque trattazione possa farsene con la moderna Analisi sublime; ma ancora superarla. Di che facciamo giudici i geometri, e coloro tra gli analisti, che si porranno a dimostrare con metodi algebrici gli stessi teoremi da noi, geometricamente, e con tanta facilità, ed evidenza sviluppati.

  • N. Fergola, Trattato geometrico delle sezioni coniche, Flauti, Napoli 1851, p. 179.

Stefano Trudi era di Forlì del Sannio. Andò maestro elementare a Capracotta, dove nel 1803 sposò la Carugno, figliuola di Preziosa Falconi, cugina dell'avo materno del defunto senatore Nicola Falconi, e sorella a Filippo Falconi, avo materno del padre di Tommaso Mosca, procuratore generale alla Cassazione di Napoli, alla cui amicizia devo queste ed altre notizie sulla famiglia Trudi.

  • G. Pittarelli, Nicola Trudi ed Achille Sannia, in «Giornale di Matematiche di Battaglini», III:61, Napoli 1923, p. 93.

Infatti, come d'abitudine a quei tempi, era stato educato privatamente. Ciò non gli aveva impedito di prendere lezioni dal massimo matematico napoletano del tempo, quel Nicola Trudi di cui un allievo, ricordandone la morte, avrebbe scritto: «mentre l'Università di Napoli perdeva uno dei suoi professori più dotti e la scienza uno dei suoi cultori più appassionati e insigni, questa città perdette uno dei suoi figli migliori, che nato povero e di modesta origine, con la tenacia dei propositi, che segnalò, e spero segnalerà sempre, non pochi nostri conterranei, e con l'amore grandissimo e disinteressato alla scienza, seppe elevarsi tanto alto nell'estimazione dei dotti e tanto ben meritare della scuola matematica napoletana». Trudi divenne famoso anche per la lunga polemica scientifica con Vincenzo Flauti, conservatore filo-borbonico che fu strenuo difensore degli antichi metodi geometrici e avverso alla geometria analitica lagrangiana.

  • M. Capaccioli et al., L'astronomia a Napoli dal Settecento ai giorni nostri, Guida, Napoli 2009, pp. 204-205.

Scritti di Nicola Trudi:

  • N. Trudi, Problema fondamentale per le polari coniche reciproche, Flauti, Napoli 1840;

  • N. Trudi, Teoremi sulle sezioni coniche utili alla risoluzione di difficili problemi, Flauti, Napoli 1840;

  • N. Trudi, Il problema d'iscrivere in una curva conica un poligono co' lati tendenti a punti dati, Flauti, Napoli 1841;

  • N. Trudi, Su i poligoni iscritti e circoscritti alle curvi coniche con date condizioni, Flauti, Napoli 1841;

  • N. Trudi, Intorno ad alcune formole di sviluppo, Stamp. del Fibreno, Napoli 1862;

  • N. Trudi, Sul processo del massimo comun divisore tra due funzioni intere di una variabile, Stamp. del Fibreno, Napoli 1862;

  • N. Trudi, Sull'inviluppo delle corde di costante grandezza nelle curve di 2° ordine, Stamp. del Fibreno, Napoli 1862;

  • N. Trudi, Teoria de' determinanti e loro applicazioni, Pellerano, Napoli 1862;

  • N. Trudi, Studii intorno ad una singolare eliminazione, Stamp. del Fibreno, Napoli 1863;

  • N. Trudi, Sulla decomposizione delle funzioni fratte razionali, Stamp. del Fibreno, Napoli 1865;

  • N. Trudi, Intorno ad un teorema per lo sviluppo in serie delle funzioni fratte razionali, Stamp. del Fibreno, Napoli 1866;

  • N. Trudi, Sulla determinazione delle costanti arbitrarie negl'integrali delle equazioni lineari, Stamp. del Fibreno, Napoli 1866;

  • N. Trudi, Sullo sviluppo delle funzioni fratte razionali, Stamp. del Fibreno, Napoli 1866;

  • N. Trudi, Sulla partizione de' numeri, Stamp. del Fibreno, Napoli 1867;

  • N. Trudi, Intorno alle equazioni binomie, Stamp. del Fibreno, Napoli 1868.

Articoli di Letteratura Capracottese:

  1. Epigrafi di illustri capracottesi

© 2014-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***