VINCENZO MOSCA

(Capracotta, 1851 - 1° settembre 1898)

Cancelliere della pretura di Capracotta

Sullo stesso argomento infine ci scrive il sig. Vincenzo Mosca, cancelliere della pretura di Capracotta, per farci sapere che in quell'ufficio, su parere conforme del Procuratore del Re d'Isernia, si è adottata l'opinione negativa. Soggiunge che non dissimili sono le istruzioni diramate agli uffici dipendenti dalla Procura Generale di Napoli. Rileva infine che il "Bollettino ufficiale", a pag. 494 del 1892, contiene appunto siffatta risoluzione, richiamando l'attenzione dei procuratori generali a vigilare non già perché i cancellieri liquidino e riscuotano ma escludano la tassa a carico del querelante remittente.

  • S. Felici, La remissione del querelante e la tassa sulle sentenze, Stracca, Frosinone 1896, pp. 32-33.

© 2014-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***