• Letteratura Capracottese

La chiaroveggenza di Padre Pio


San Pio da Pietrelcina (1887-1968).

Un giorno, mentre mi preparavo per andare alla messa del Padre, mamma ebbe una crisi di cuore, tanto forte da far temere la fine. Io volevo fermarmi a casa, mamma però insistette:

– Va' in convento dal Padre e digli che pregasse per me.

Ubbidii. Arrivata in chiesa, andai al confessionale, al quale mi avevano permesso di accedere, ma piangevo soltanto. Finalmente dopo tanto, il Padre riuscì a farmi parlare. Poi disse quasi con distacco, senza dare importanza alla cosa:

– Tu vedi sempre tutto nero! Lei sta bene e forse sta ragionando con le vicine.

Padre Pio riprese a confessare ed io mi allontanai: presi posto su una panca della chiesa, ma non mi calmai. Padre Luciano De Paola da Capracotta, che regolava l'ordine delle confessioni ed aveva ascoltato quello che il Padre mi aveva detto, vedendomi ancora piangere, si avvicinò e disse:

– Non ti fidi della Parola del Padre? Scommettiamo che tua madre sta bene?

Terminato il suo compito, Padre Luciano si offrì di accompagnarmi a casa. Quando entrai, vidi che mamma stava conversando con delle amiche.


Giovanna Russo

Fonte: https://www.p-pio.myblog.it/, 5 gennaio 2013.

#giovannarusso #lucianodacapracotta #miracoli #sanpiodapietrelcina #web

© 2015-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***