• Letteratura Capracottese

Escursioni botaniche a Capracotta


L'abetaia vista dai Montetti di Carovilli (foto: G. Paglione).

Nella seconda metà di luglio 1908 mi recai ad erborizzare sui monti di Capracotta.

È situato questo paese all'altezza di 1.400 m. sul mare, tra i due punti più culminanti del pianalto di Carovilli, cioè tra il monte Capraro (1.721 m.) ed il monte Campo (1.645 m.), a cavaliere delle due valli del Sangro e del Trigno.

Oltremodo pittoreschi ed affascinanti sono i diversi luoghi, interessantissimi poi per la prodigiosa ricchezza della Flora.

Come già dissi in un mio lavoro precedente, fu il celebre botanico Gussone che raccolse e studiò un rilevante numero di piante sui monti di Capracotta.

Le mie escursioni furono compiute sul monte Capraro, nel bosco di Vallesorda (1.627 m.), sul monte Campo, sul Ciglione, presso il lago di Mingaccio, nei dintorni del paese e nelle vicinanze del Piano degli Statfoli, a poco più di 1.000 m. sul mare.

Molte piante, già da me indicate di altre località, ho ritrovato nei diversi siti visitati.

Nelle vicinanze di Capracotta raccolsi: Juncus glaucus Ehrh., J. conglomeratus L., Astragalus monspessulanus L., Hippocrepis comosa L., Lamium garganicum L. β grandiflorum (Pourr.), Centaurea dissecta Ten. ζ virescens Ten., Ornithogalum narbonense L. ed altre.

Sui margini del lago di Mingaccio, tutto ricoperto di Potamogeton natans L., rigogliose vidi crescere Thypha latifolia L., Verbena offtcinalis L. ecc.

Nel bosco di Vallesorda trovai: Poa alpina L., Rumex acetosa L. β arifolius (All.), Dianthus barbatus L., Dentaria pentaphyllos L. β polyphylla (W. et K.), D. bulbifera L., Delplinium fissum W. et K. β velutinum (Bert.), Rubus idaeus L., Sanicula europaea L., Senecio nemorensis L. δ cacaliaster (Lam.), Hypochaeris cretensis (L.) Boiss. δ pinnatifìda (Cyr. ex Ten.) ecc.

A Monte Campo raccolsi: Cynosurus echinatus L., Poa alpina L., Festuca rubra L., Alsine graminifolia (Ard.) J. F. Gm., Hypericum androsaemum L., Alyssum montanum L., Sedum neglectum Ten., Bupleurum falcatum L. β exaltatum (M. B.), Carum carvifolium (DC.), Scrophularia vernalis L., Satureja alpina (L.) Scheele, Galium lucidum All., Senecio alpinus (L.) Scop. γ samniticum Huet., Chrysanthemum ceratophylloides All. γ tenuifolium Fiori, Chrysanthemum parthenium (L.) Bernh., Cirsium acaule (L.) Scop. All., Hypochaeris cretensis (L.) Boiss. δ pinnatifida (Cyr. ex Ten.), Leontodon hispidus L., ecc.

A Monte Capraro raccolsi: Paronychia kapela (Hacq.) A. Kern. β serpyllifolia DC., Alsine graminifolia (Ard.) J. F. Gm., Saxifraga aizoon Jacq. γ stabiana Ten., Sedum neglectum L., Teucrium montanum L., Galium lucidum All., Asperula odorata L., Senecio alpinus (L.) Scop. γ samniticum (Huet), Chrysanthemum ceratophylloides All. γ tenuifolium Fiori, ecc.


Armando Villani

Fonte: A. Villani, Escursioni botaniche a Capracotta, in «Bullettino della Società botanica italiana», XI:1, Firenze, gennaio 1910.

#armandovillani #botanica #capracotta #lagodimingaccio #montecampo #montecapraro #monteciglione #staffoli

© 2015-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***