top of page

Tra mare, pantano e ponte rotto


Il ponte rotto sul canale Acquarotta a Lesina (FG).

I capracottesi hanno proverbi e modi di dire affatto originali. Uno di essi è «ŝtà tra mare, pandàne e pónde rutte» (stare tra mare, pantano e ponte rotto), che, metaforicamente parlando, significa "trovarsi senza via di scampo". Il grande folclorista Oreste Conti, nel lontano 1911, annotò questo modo di dire sulla fortuna, fornendo la seguente spiegazione: «trovarsi tra due pericoli parimenti grandi». Tra due pericoli, quindi, e non tre, come il detto avvertirebbe.

Il Conti sembra non conoscere il motivo di quel modo di dire, forse perché non aveva parlato a fondo coi carbonai. Bisogna sapere, infatti, che a Lesina, in Capitanata, giungevano da Capracotta sia i pastori transumanti che i carbonai, i quali acquisivano una conoscenza profonda del territorio pugliese.

"Stare tra mare, pantano e ponte rotto" si riferisce infatti a un luogo geografico preciso, la lingua di terra che divide l'Adriatico (mare) dal Lago di Lesina (pantano), chiusa a nord dal canale Acquarotta, a suo tempo attraversato da un ponte diruto (ponte rotto). Su quella striscia di terra, oggi chiamata Bosco Isola, hanno lavorato moltissime compagnie di carbonai capracottesi che hanno importato questo modo di dire utilizzato dalle popolazioni lacustri.


La striscia di terra di Bosco Isola a Lesina (FG).

Giuseppe Del Buono, storico di San Paolo di Civitate, sostiene che il "ponte rotto" non si trovasse sul canale Acquarotta, bensì su un affluente lagunare che sfocia ad ovest di Lesina, storicamente denominato canale La Fara; e che il "pantano" altro non è che il nome che i locali danno al Lago di Lesina, in antico denominato Lacus Pantanus.

È notizia recentissima quella della demolizione di un ponte pericolante sull'Acquarotta, abbattuto tra giugno e luglio scorsi. Che si tratti del "ponte rotto" dei carbonai capracottesi?


Francesco Mendozzi

 

Bibliografia di riferimento:

  • O. Conti, Letteratura popolare capracottese, Pierro, Napoli 1911;

  • G. Del Buono, Un paese di briganti: San Paolo di Civitate, Italia, Grafica Elettronica, Napoli 2014;

  • F. Mendozzi, Guida alla letteratura capracottese, Youcanprint, Tricase 2016.

댓글


bottom of page