• Letteratura Capracottese

La miracolosa guarigione di Margherita Di Lorenzo


Il beato Andrea Conti (1240-1302).

Il culto del francescano Andrea De Comitibus dei conti di Segni, sorto immediatamente dopo la sua morte, fu riconosciuto ed approvato da papa Innocenzo XIII soltanto nel 1724. La sua celebrazione liturgica è al 1° febbraio ad Anagni e a Piglio, in provincia di Frosinone, mentre per il francescanesimo regolare è al 3 febbraio. Ciò che mi accingo a raccontarvi oggi è la testimonianza di una signora capracottese, tale Margherita Di Lorenzo, che è risultata utile per il processo di beatificazione di Andrea Conti.

Due anni prima del processo, infatti, la donna aveva ventisette anni ed era tormentata da fortissimi dolori, tanto che quando padre Giuseppe Besagni - un frate genovese che in quell'estate stava predicando nel Regno di Napoli - giunse a Capracotta e vide Margherita così malridotta, la esortò a confessarsi, temendo che non ci fosse più nulla da fare per la povera donna. Ma proprio quel giorno Margherita, nell'attesa della confessione, si assopì e, in sogno, le apparve il beato Andrea Conti «nel medesimo abito del padre Giuseppe, di statura de corpo più che alta», che le disse di non aver paura perché frate Giuseppe portava con sé una sua reliquia.

Sempre in sogno, il beato Andrea le confidò che quel fraticello francescano, grazie alla ferrea fede, l'avrebbe aiutata e liberata dalla malattia senza che avesse provato alcun dolore. L'unico scotto da pagare per «contrasegno d'intera liberazione [era che] avrebbe sbattuta un po' la testa, e sarebbe caduta in terra tramortita». Difatti, quando Margherita si ridestò dal sonno e narrò la celestiale visione a Giuseppe, questi, nel pronunciare i rituali scongiuri, vide la ragazza dibattersi e svenire. Dopo nove giorni Margherita Di Lorenzo era perfettamente guarita, come effettivamente ratificato dall'allora arciprete di Capracotta Francesco Antonio Del Baccaro.

Fu bugia? Fu sogno? Fu miracolo? A che (e a chi) giova saperlo?


Francesco Mendozzi

Bibliografia di riferimento:

  • A. M. Bonucci, Istoria della vita, virtù e miracoli del beato Andrea Conti sacerdote professo del serafico Ordine del patriarca san Francesco, Mainardi, Roma 1724;

  • F. Adiaforo, Di qual ordine de' minori sia il beato Andrea Caccioli da Spello, Marescandoli, Lucca 1727;

  • F. Mendozzi, Guida alla letteratura capracottese, vol. I, Youcanprint, Tricase 2016.

#beatoandreaconti #capracotta #francescoantoniobaccari #giuseppebesagni #margheritadilorenzo #miracoli

© 2015-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***