• Letteratura Capracottese

Sci d'erba


Gare di sci d'erba al Prato di Conti (foto: F. Di Tella).

Con i suoi 1.421 metri sul livello del mare, Capracotta è il più alto Comune dell'Appennino. Conta poco più di 2.500 anime e, nei mesi invernali, la neve è talmente alta, che c'è chi preferisce uscire di casa dalla finestra anziché dal portone. Ma a Capracotta mancano le grandi infrastrutture di una stazione invernale, ma l'ospitalità della gente è sufficiente a soddisfare le necessità del turista più esigente. Lo Sci Club Capracotta è, infatti, uno dei più antichi d'Italia: fu costituito il 19 febbraio del 1914 e, dal 1949, è affiliato alla Fisi.

Vittorio Giuliano, presidente dello Sci Club, ne ricorda con entusiasmo la storia parlando «del distintivo d'oro concesso dalla Fisi nell'84 e della Stella d'oro del Coni, al merito sportivo, assegnata l'anno successivo». Capracotta ha deciso di puntare in alto: «Con un investimento di soli 7 miliardi è possibile realizzare a Monte Capraro una invidiabile stazione sciistica, sia invernale che estiva». L'idea è del dr. Ezio D'Onofrio, ex vice presidente della Comunità Montana "Alto Molise", il quale quando era nel pieno delle sue funzioni fece predisporre un interessante progetto «che rischia, però, di rimanere al palo», sottolinea amareggiato D'Onofrio, convinto che «gli attuali amministratori della Comunità Montana hanno immotivatamente messo da parte l'idea di valorizzare Monte Capraro».

Se l'iniziativa pubblica lascia a desiderare, i privati però non stanno a guardare. È stato infatti istituito un campo scuola di sci alpino (discesa) e da quest'anno è entrato in funzione anche un piccolo impianto di risalita (appena 200 metri), realizzato e gestito dalla competitiva "Monte Civetta". Ezio D'Onofrio, ovviamente, è uno dei promotori dell'iniziativa convinto che «con l'apporto dei cittadini sarà possibile disporre di un capitale tale da avviare il discorso della valorizzazione di Monte Capraro».

Stazione di sport invernali, dove lo sci di fondo è veramente di casa, ma anche stazione climatica estiva dove lo sci d'erba si pratica da anni.


Fernando Fabrizio

Fonte: F. Fabrizio, Sci d'erba. Capracotta, stazione invernale in funzione solo... d'estate, in «Il Mattino», Napoli, 7 aprile 1987.

#capracotta #emeroteca #eziodonofrio #fernandofabrizio #ilmattino #montecapraro #montecivetta #pratodiconti #sciclub #vittoriogiuliano

© 2015-2020 Letteratura Capracottese di Francesco Mendozzi

Via San Sebastiano, 6 - 86082 Capracotta (IS)

*** Contattami ***