top of page

Fonte sacra


L'ormai abbandonato abbeveratoio di Vallesorda (foto: F. Mendozzi).

Sola,

la fonte gorgoglia

nella notte calma,

riempie uguale

il grembo muschioso

mentre il buio

avanza nero per la campagna.

Fluidi nastri d'argento

escono dalla sua bocca,

ma un colpo di vento li rompe,

li riduce in schegge di luna

sparse nell'oscurità.

Poi torna a mormorare

il docile canto

nell'ora più tarda.

Domani sarà fonte comune

per bocche assetate,

incontro di vite pellegrine,

generosa offerta

a chi saprà ascoltarla.


Flora Di Rienzo

129 visualizzazioni
bottom of page