• Letteratura Capracottese

La risposta der... "Poeta"



Er sor Armanno è tipo duro,

vole punì sti regazzetti

co' na chilata de bromuro

e de valiùm quattro etti.


Se 'mbriaca en trattoria

co' l'amici de borgata,

quanto beve mamma mia,

ce vorrebbe na purgata.


La società dei magnaccioni,

la società de Roma bella,

ma fanno male i lampacioni

co' trippa, coda e na frittella!


Co' la porchetta e la ricotta

magni fave e pecorino

ma fatte un giro a Capracotta

e lascia stare poi quer vino.


Te piace Sirvio, lo devi ammétte,

co' le porcate che combina,

ma che te manna na starlette,

na bella figliola o na sbarbina?


Er pesce puzza de la testa,

se dice un po' de parti mie,

ce voi proprio annà a 'sta festa

facenno un po' de peripezie?


Loro, e ragazzetti, so frustrati

in questa sporca società

e poi venimmo circondati

da guappi Neroni... in libertà.


Nei palazzi se da er mal'